Nelle scorse settimane è impazzato il caso Ivan Zaytsev vs Nazionale italiana di Volley. Il caso nasce dalle scarpe che lo Zar indossa.

Già proprio un paio di scarpe sono il problema per cui il più forte giocatore della nazionale italiana è stato escluso dai prossimi campionati europei che si svolgeranno ad Agosto in Polonia.

Lo sponsor della Nazionale è la Mizuno e parte del contratto tra le due parti prevede che i giocatori azzurri indossino l’equipaggiamento da loro fornito. Zaytsev ha da sempre giocato con le sue scarpe personali perché come ha dichiarato ” Ho bisogno di un tipo di scarpe da basket che Mizuno non fa..quelle che propone mi fanno male e non mi trovo bene “.

Come ogni ritiro con la Nazionale, in attesa che Mizuno procurasse un paio di scarpe adatte alle sue esigenze, Zaytsev si stava allenando con le sue calzature fino all’ultimo giorno quando, improvvisamente, è stato allontanato dai suoi compagni e convocato dal Presidente Malagò.

Attorno al giocatore si è alzato un polverone mediatico; c’è chi lo ho accusato di voler favorire il suo sponsor personale, l’Adidas, per motivi prettamente economici chiamandolo addirittura mercenario.

Questa cosa mi lascia l’amaro in bocca ed essere dipinto come mercenario mi fa stare male” queste le parole dello Zar durante un’intervista per discutere di tutta questa incredibile vicenda delle sue scarpe in Nazionale.

In tutta questa vicenda, che sembra quasi essere surreale, c’è un retroscena che non vi abbiamo ancora raccontato. Qualche mese fa proprio la Mizuno ha tentato di diventare lo sponsor personale di Zaytsev, il quale ha però rifiutato l’offerta perché, come già detto sopra, non si trova bene con le calzature che producono. Coincidenza? Ognuno può pensare ciò che vuole ma sembra altamente sospetto che improvvisamente, alla vigilia di una manifestazione così importante, sia stato creato questo caso mediatico intorno al giocatore.

Ma forse, e lo speriamo tutti, non tutto è perduto. Ivan crede fortemente che potrà raggiungere i propri compagni in terra di Polonia per poter disputare questo tanto atteso Europeo e cercare di conquistare l’ennesima medaglia nella storia del Volley maschile italiano