La SS Lazio negli ultimi anni ha sfornato moltissimi giocatori interessanti sia dal proprio settore giovanile, vedi Kietà, Crecco e Lombardi ad esempio, ma è anche una società che riesce a scovare giovani a basso costo in campionati minori esteri.

Uno dei giocatori più interessanti che ha scovato la dirigenza della Lazio negli ultimi anni è sicuramente Sergej Milinkovic-Savic, 22enne di nazionalità serba scovato nel Genk e portato a Roma nell’estate 2015 per circa 10 milioni di euro, strappato per altro alla concorrenza della Fiorentina che sembrava aver praticamente chiuso l’affare.

Nelle ultime due stagioni Sergej ha dimostrato una crescita esponenziale e in molte occasioni si è dimostrato un vero leader per i suoi compagni di squadra trascinandoli a conquistare un buon piazzamento in campionato e la finale di Coppa Italia nella passata stagione.

Nei mesi scorsi è arrivato il rinnovo di contratto per lui, con scadenza 2022. La tifoseria laziale era fortemente preoccupata di veder andar via anche lui in questa sessione del calciomercato estivo ma pochi giorni fa sono arrivate le rassicuranti parole del procuratore di Sergej Milinkovic-Savic che ha riportato ai microfoni dei giornalisti di aver ricevuto diverse offerte oltre i 50 milioni di euro per il suo assistito ma ha anche detto che il giovane talento serbo non è in vendita e che questo era stato stabilito con la dirigenza al momento della firma del rinnovo contrattuale. Inoltre, ha aggiunto che Sergej è molto felice a Roma e vuole arrivare con la Lazio in Champions League nella prossima stagione 2017/2018.