Sono stati lunghi mesi di attesa quelli estivi per gli appassionati e i tifosi del calcio italiano. Qualcuno ha sofferto anche al di là dei risultati sportivi per via delle scelte fatte dalla società a proposito di cessioni di alcuni giocatori, vedi la Fiorentina che ha dimezzato la rosa titolare, altri invece hanno visto arrivare nuovi giocatori uno dietro l’altro, vedi il Milan che con i fondi della nuova proprietà cinese vuole tornare ai vertici della Serie A.

Il fine settimana appena concluso ha rivisto tornare a correre sui verdi prati le 20 rose di questo campionato e non sono di certo mancati i colpi di scena.

Ad inaugurare la stagione ci hanno pensato Juventus e Cagliari conclusasi con il punteggio di 3-0 per i bianconeri; ma la notizia più significativa di questo match è stato l’immediato utilizzo del VAR, il nuovo sistema che supporta le decisioni arbitrali. Con la nuova tecnologia è stato assegnato un rigore ai sardi che però Buffon è riuscito a neutralizzare.

Sabato sera anche il Napoli è uscito vincitore nella sfida in esterna contro il Verona; 1-3 il risultato finale a favore dei partenopei.

Nelle sfide della domenica:

La Roma batte 1-0 l’Atalanta grazie al gol del neo-acquisto Kolarov. Bologna – Torino termina sul risultato di 1-1 senza troppe emozioni; netta vittoria del Milan contro il Crotone per 3-0 con i gol dei nuovi Kessié e Cutrone e del solito Suso.

Anche l’altra squadra di Milano, l’Inter, rifila 3 gol alla Fiorentina dell’ex Pioli ( doppio Icardi e Perisic ); pareggi a reti inviolate, invece, allo Stadio Olimpico di Roma tra Lazio e Spal e tra Sassuolo e Genoa.

La Sampdoria batte in rimonta il Benevento grazie alla doppietta di Quagliarella che risponde allo splendido gol di Ciciretti, la prima rete nella storia del Benevento in Serie A.

Infine, il Chievo Verona batte l’Udinese allo Stadio Friuli per 1-2; a segno Inglese e Birsa per la squadra di Maran e Thereau per quella di Del Neri.

Sono state disputate numerose belle partite con molti gol rispetto alla media degli anni passati e speriamo vivamente, come tutti gli altri tifosi, che sarà un campionato divertente e combattuto quello che ci intratterrà per i prossimi 9 mesi.