Per gli amanti della vela e delle regate l’estate rappresenta il momento ideale per partecipare oppure semplicemente osservare le competizioni tra imbarcazioni. Esistono numerosi corsi per imparare a navigare, teorici e pratici, essenziali per acquisire le informazioni di base e per iniziare ad appassionarsi al mondo della vela. I corsi sono divisi per livelli e sono assolutamente personalizzabili per permettere anche a chi ha poco tempo a disposizione di assistere alle lezioni, con istruttori esperti che guidano i candidati passo per passo, fino a farli sentire sicuri sull’imbarcazione.

Per la patente nautica oltre le 12 miglia, le nuove leggi prevedono che il candidato dimostri di saper leggere le coordinate geografiche di diversi punti sulla carta nautica, calcolare la relazione tra autonomia del carburante in base alla potenza del motore, conoscere le fondamenta della navigazione stimata ed il sistema di coordinate di Mercatore. Questo fa parte del carteggio, la prima prova teorica che solo se superata darà la possibilità di accedere alla seconda fase, sempre teorica che riguarda i quiz, dove bisognerà rispondere ad un questionario con un margine massimo di 3 errori. Successiva ed ultima prova, sarà quella pratica in mare.

A Marina di Grosseto inizia proprio il 10 Giugno la tanto attesa stagione della vela, nonostante il periodo invernale abbia comunque riservato molte sorprese ed attività. Corsi per adulti e per giovanissimi che vogliono approcciarsi alla vela, alle regate e a tutto ciò che riguarda questo curioso mondo. Il 10 Giugno alle ore 10 il suono della sirena dà il via alla tradizionale regata d’altura del settimo trofeo Porto della Maremma, che parte da Marina di Grosseto ed arriva a Porto Azzurro, concludendosi con il rientro al Porto della Maremma il giorno successivo. Le imbarcazioni che hanno partecipato quest’anno sono state circa 20 in una gara divisa in due manche con equipaggi provenienti da Inghilterra, Malta e Polonia. La regata ha un altissimo impatto a livello tecnico e spettacolare, quindi attira ogni anno centinaia di curiosi ed appassionati.

La battaglia sportiva è molto interessante proprio per il suo carattere internazionale, con gli stranieri che si contendono il prestigioso trofeo. Le prime premiazioni si svolgono sempre il sabato sera, durante la cena con tutti coloro che fanno parte dell’equipaggio a Porto Azzurro, con la presenza delle autorità cittadine e il presidente Maurizio Marraccini. Invece la domenica sera è la serata conclusiva della manifestazione che vede la premiazione ufficiale e la consegna del trofeo all’equipaggio vincente. Tra omaggi, ricordi ed un’ottima cena si saluta così il presidente della Marina di San Rocco, Luciano Serra, che come ogni anno consegna personalmente il trofeo Porto della Maremma.

Il Circolo Nautico Maremma durante tutto il periodo invernale non si ferma, anzi grazie alla collaborazione con il Porto e la Capitaneria, organizza corsi per la scuola di vela e visite guidate per gli studenti dell’istituto nautico che aiutano i ragazzi a familiarizzare con le barche e con l’acqua. Importanti iniziative e progetti come quello Velascuola, che stimolano centinaia di giovani delle scuole superiori ad apprezzare la vela e ad imparare le norme di sicurezza da mettere in pratica quando si esce in mare.